I 5 colori di frutta e verdura, i colori della salute


Coloriamo la nostra dieta con i colori della natura perché non solo è importante la quantità e la qualità di frutta e verdura ma anche la varietà!

Il rosso delle fragole, il verde del basilico, il giallo dei limoni… i banchi di frutta e verdura oltre ad essere i più profumati sono anche i più colorati di mercati e supermercati. E i colori si sa, a volte c’incantano a tal punto da guidare la scelta di un alimento rispetto ad un altro. La “Natura” d’altronde sa bene che si mangia anche con gli occhi!

Il colore di frutta e verdura è dato da sostanze (Polifenoli e Flavonoidi) che, oltre ad attrarci e a farci venire l’acquolina in bocca, hanno un’azione protettiva per il nostro organismo: ogni tinta infatti ha benefici specifici, e solo variandoli durante i pasti della giornata possiamo coprire il fabbisogno del nostro corpo ed appagare la voglia di cambiare del nostro palato, che non guasta.

 

Ma quante colorazioni ci sono, quali alimenti ne fanno parte e soprattutto quali sono le proprietà?

Sono 5 le categorie di colori con cui viene generalmente divisa la frutta e la verdura: rosso, verde, bianco, giallo/arancio e blu/viola.

Rosso: Anguria, arancia rossa, barbabietola rossa, ciliegia, fragola, pomodoro, ravanello… la frutta e la verdura di colore rosso sono ricche in particolare di due fitocomposti, licopene e antocianine, che hanno un’azione antiossidante. Inoltre forniscono una grande quantità di Vitamina C fondamentale per il nostro organismo.

Verde: Il magnesio, l’acido folico ed il ferro sono sostanze nutrienti presenti in tutti gli ortaggi verdi in particolare quelli a foglia larga. Asparagi, basilico, broccoli, cetriolo, kiwi, lattuga, prezzemolo, spinaci, zucchina… chi più ne ha più ne metta! Tutti gli appartenenti a questa “colorazione” contribuiscono alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento, e sono un grande aiuto per il metabolismo energetico e per il sistema immunitario.

Bianco: Il potassio, con il suo contributo al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione muscolare, e la fibra, che invece mantiene in salute l’intestino, sono i due composti ad azione protettiva presenti nella “squadra bianca”, composta per esempio da aglio, cipolla, finocchio, funghi (una delle principali fonti di selenio), mela, pera, sedano, noci, nocciole, mandorle, castagne ecc.

Giallo/Arancio: i colori di albicocche, pesche, arance, limoni, gli agrumi in genere, ma  anche di carote, kaki, peperoni, zucche sono non solo un piacere ma anche un toccasana per gli occhi: infatti questa colorazione è dovuta al betacarotene, appartenente alla famiglia dei carotenoidi, che il nostro organismo converte in vitamina A fondamentale per la capacità visiva, oltre che per diverse funzioni dell’organismo come il mantenimento della pelle o la normale funzione del sistema immunitario.

Blu/Viola: l’azione antiossidante delle antocianine, l’aiuto al sistema immunitario ed alla normale funzione di ossa, delle cartilagini, delle gengive, della pelle e dei denti della vitamina C, il contributo al normale funzionamento del sistema nervoso e muscolare del potassio: tutte presenti in frutti di bosco, melanzane, prugne, radicchio, uva nera, ecc.

 

Acqua, carboidrati, fibra, vitamine, minerali e fotocomposti colorati: frutta e ortaggi contengono nutrienti e sostanze essenziali che lavorano nel nostro organismo per mantenerci in salute ed è opinione diffusa tra gli esperti quella di dover assumere tutti e 5 i colori quotidianamente nelle 5 porzioni di frutta e verdura consigliate.

Riempite il carrello di frutta e verdura di stagione ed il vostro menù giornaliero di macedonie, insalate, centrifughe e frullati… un arcobaleno di gusti e colori per la vostra buona salute!